RADUPO

Otello desiderava di poter radunare una volta all’anno tutti i burattinai, magari lungo il Po; un incontro per confrontarsi con in pubblico e scambiarsi tecniche, testi, materiali. Un’opportunità per il pubblico di immergersi nelle diverse interpretazioni del teatro di figura che si ripresenta il 1-2 ottobre 2016 presso il Lido Po di Guastalla. (Sabato 1 ottobre dalle 16 alle 23, Domenica 2 ottobre dalle 16 alle 20).

Il primo Radupo si tenne nel 2001 e fu un incontro magico tra burattini, pubblico e burattinai, tanto che Otello si fece promettere di mantenere questo appuntamento che era per lui espressione di un necessario sodalizio “burattinesco”.

Per il pubblico quindi l’occasione di assistere a diversi spettacoli, ma anche allo scambio di impressioni e riflessioni tra gli operatori del mestiere, fare domande, esprimere impressioni e magari scoprire e provare qualche trucco del mestiere..radupo-2016-valido

IL FURBO, ovvero quando gli sciocchi vanno al mercato, i furbi fanno buoni affari

IL FURBO

ovvero

Quando gli sciocchi vanno al mercato, i furbi fanno buoni affari.

Spettacolo di teatro di figura con burattini, pupazzi e attore di e con Giorgio Gabrielli

baracca a spallaSecondo i linguisti, la parola furbo deriva dal francese “fourbe” (ladro). Alcune più recenti ipotesi  fanno invece risalire la parola “furbo” al  latino fur-furis” (ladro), trasformatosi poi, fra il IV e il VI secolo d.C., in ”furvus”, voce che ha anche il significato di ”nero, fosco, buio”.DSC_0334

  • Il modo sicuro di restare ingannati è di credersi più furbi degli altri. (Franç. de La Rochefoucauld)
  • Non bisogna confondere il furbo con l’intelligente. (Giuseppe Prezzolini)
  • È più facile che sia furbo un cretino che un intelligente. (Roberto Gervaso)
  • Educhiamo i figli ad essere onesti, non furbi. (Tiziano Terzani)

Lo spettacolo affronta il rapporto tra furbi, ingenui e Continua a leggere

SI E’ APERTO ALL’EUROPA IL MUSEO DI OTELLO SARZI

Reggio Emilia,27 aprile 2016. Gianni Pittella, Presidente del gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo ha fatto visita al  Museo- Casa dei Burattini di Otello Sarzi, nella nostra città. L’avvenimento  si è concretizzato  nel corso della sua presenza  a Reggio Emilia in occasione della seconda edizione  della School of Democracy, che ha visto  anche arrivare  100 giovani provenienti da vari paesi europei . Nella visita al Museo, accompagnato da Rossella Cantoni, nuova Presidente della Fondazione Sarzi e da Isabelle Roth curatrice del Museo, è stato presentato al Presidente Pittella il programma di attività per il 2016 e 2017. E così anche ricordato quanto sia risultata rilevante per l’esperienza reggiana, leader mondiale nell’educazione della prima infanzia, la collaborazione fra  Loris Malaguzzi, Gianni Rodari e Otello Sarzi. I tre negli anni ’70 favorirono la presa di coscienza dei pubblici amministratori e genitori del perché fosse importante per la sensibilizzazione e formazione delle pedagogiste, educatrici e  atelieriste delle scuole dell’infanzia di  Reggio Emilia, proporre e sostenere tutti i linguaggi, compresi quelli non-verbali.   Rodari li riassunse anche nel suo libro Grammatica della fantasia: “non affinché qualcuno diventi artista, ma affinché nessuno sia schiavo “.

Il Museo, nella sede di via del Guazzatoio, a Reggio Emilia, è visitabile gratuitamente nelle ore d’apertura o su prenotazione.

Gianni Pittella e Pulcinella

Gianni Pittella e Pulcinella

Da destra Rossella Cantoni, Gianni Pittella, Isabelle Roth

Da destra Rossella Cantoni, Gianni Pittella, Isabelle Roth

Gianni Pittella e le maschere della commedia dell'arte italiana

Gianni Pittella e le maschere della commedia dell’arte italiana

1 2 3 30